Dubai, la città con un solo limite: il cielo

0
472

Dubai è un posto di cui tutti parlano, ma non sono poi molti quelli che ci sono andati. È così? Oppure sono solo io che ho chiesto alle persone sbagliate… Sono andata a Dubai con il team RRD appena dopo essere stata a Cape Town. È una località carina da visitare per un paio di giorni durante un kite trip da qualche parte nei suoi paraggi. Quindi vediamo se credete possa essere un buon posto per passarvi qualche giorno.

Julian Leleu, Jerrie van de Kop, Alex Neto e io siamo andati a Dubai per una breve visita prima di andare tutti a casa. Solo jerrie c’era già stato (gli altri erano solo passati per il suo areoporto) e aveva solo cose buone da raccontarci. Il boss RRD locale, Francesco di Creativity Surfing Dubai è venuto a prenderci all’areoporto con la sua fantastica macchina. Non sapevo di che marchio fosse ma era un bel pickup con un look di Razzel Dazzle Sup board e ai ragazzi è piaciuto subito. Erano eccitati. Quando abbiamo guidato fino alla città mi sentivo come in un film. Avevo già visto tutto alla televisione.

Dubai è una bellissima città con degli edifici altissimi e incredibili. Da una parte è abbastanza facile dimenticare che questo posto prima era solo deserto che è stato bonificato e poi edificato con strutture grandi e appariscenti come i palazzi degli sceicchi. (E perché no? Gli stessi sceicchi sono proprietari di molti di queste strutture e hotel dopo tutto). La città principale è estremamente moderna, ma ci sono anche delle aree dove si può apprezzare la “vecchia Dubai”.

 

Una città aperta, moderna e globalizzata

È molto interessante anche solo ammirare la città dal finestrino di una macchina. È pazzesco vedere quanto unici sono i palazzi. Molte persone hanno un’idea sbagliata quando visitano Dubai e pensano che tutte le donne devono essere coperte dalla testa ai piedi con il vestito tradizionale arabo. In realtà oggi Dubai è una città aperta e globalizzata. Molti hanno ormai aggiornato il loro stile di vita, quindi puoi girare tranquillamente con quasi ogni genere di vestito. Naturalmente ci sono sempre dei posti dove al contrario è necessario vestiti in modo adeguato. D’altra parte non è forse normale essere vestiti sempre in maniera appropriata? Dubai contiene al suo interno una popolazione variegata per cui è importante essere rispettosi e consci di come comportarsi mentre si va in giro in questa affascinante città. La legge qui è piuttosto rigida quindi è abbastanza sicuro andarsene in giro, almeno su questo aspetto si può respirare tranquillamente, giusto?

Uno skyline di grattacieli da record

Uno degli edifici è più facile da vedere rispetto agli altri: si tratta del Burj Khalifa, il grattacielo più alto del mondo con i suoi 163 piani e gli 828 metri di altezza. Sono rimasta impressionata sia la prima volta che la seconda che l’ho visto. Naturalmente dovevamo assolutamente arrivare fino in cima. Non solo è il grattacielo più alto ma ha anche l’ascensore più veloce del mondo. Una cosa a ire la verità abbastanza tipica di Dubai visto che molte cose qui sono le più alte o le più veloci al mondo. In ogni caso lo stesso Khalifa a breve sarà piccolo e dimenticato. Hanno appena progettato un altro grattacielo da record e sarà pronto nel 2010. Comunque per il momento ci godiamo il Khalifa.

Dubai tuttavia ha molto da offrire che solo grattacieli da primato mondiale. Ha bellissime spiagge attorno alla città dove si può praticare il kite e altri sport acquatici. Siamo andati in una di queste chiamata Nessnass Kite Beach. Da qui si può vedere Dubai mentre si è in acqua. La vista è spettacolare e al centro del panorama si staglia il Burj Khalifa. A Dubai si può fare di tutto: kite, skydiving, diving, surfing, sci indoor, wake park, visitare acquari e pranzare  sospesi nel cielo. In effetti il cielo qui è l’unico limite.

 

Spiagge da kite, cable park e onde artificiali

Eravamo lì per fare kite e passare delle belle giornate nell’oceano. Il gruppo voleva mostrarmi vari spot così siamo andati anche all’isola di YAS ad Abu Dhabi. Un bellissimo spot con acque profonde e basse al tempo stesso e acque cristalline. Un posto pazzesco per fare kite. Dopo aver speso una lunga giornata in acqua Francesco ci ha portate nel wake park all’interno dell’Al Forsan Sports Resort. Il sole stava per tramontare ma la struttura aveva un’illuminazione adeguata per le uscite in notturna. era la mia prima volta in un cable ma devo ammettere che è stato molto divertente. I ragazzi ci davano dentro mentre io mi dedicavo ai piccoli salti. Ci sono tre cable per tutti i livelli, quindi chiunque può venire qui e divertirsi.

Il giorno successivo il bollettino meteo non dava vento quindi Francesco ha programmato una visita al parco acquatico di onde artificiali Al Ain UAE e Wadi Adventure. Questa era anche la mia prima volto in una piscina di onde artificiali ed è stato divertente ma impegnativo. Ovviamente quando sei con i ragazzi loro non rallentano. Vanno a tutta in un secondo. Questa è la vita… Viaggiare con i ragazzi, seguire le loro orme. Siamo stati travolti dalle onde ma anche surfato qualcuna davvero bella. È stata un’esperienza incredibile essere lì e mi piacerebbe tanto riprovarlo. A circa 45 minuti di macchina da Dubai hanno aperto un nuovo centro kite a Umm Al Quwain. Siamo andati lì per l’inaugurazione. Una bellissima spiaggia con una bella scuola dove si può uscire proprio lì di fronte. Dopo la session si può mangiare e bere un drink alla scuola. Siamo rimasti lì per tutta la giornata con i ragazzi della scuola e abbiamo anche parlato con uno sceicco locale.

Abbiamo passato i giorni successivi alla spiaggia di fronte a Dubai Nessnass Kite Beach facendo kite e gustandoci la vita in città. Dubai è famosa per avere condizioni di vento leggero quindi se porti kite grandi sei a posto. Ma questa città ha anche molto altro da offrire sia il giorno che la notte. Dipendo solo da te se hai bisogno di un break o no. Creative Surfing Dubai e RRD team, grazie per questa fantastica settimana!

Kari Schibevaag

Photo: RRD Courtesy