Test anteprima Ozone REO 2015

0
913

Di Stefano Gigli

[dropcap type=”1″]M[/dropcap]ercoledì abbiamo avuto modo di mettere alla prova il nuovo REO 2015. Sapevamo che le condizioni sarebbero diventate impegnative e abbiamo voluto testare bene i nostri REO 10,9 e 7.

Vento na N-NW 14knt con picchi da 25knt, molto rafficato a fasce, onda che è cresciuta a dismisura (picchi da 3mt) quando entravano i set giusti. Incredibile stabilità e performance di questa nuova Reo che segue sempre ciò che tu vuoi fare senza sforzi o improvvise sorprese di ingestibilità. Progressivo power sulla barra che anche con il vento rafficato e forte non strappa le mani. Ottima galleggiabilità quando scendi dall’onda, la vela non precipita a testa in giù bensì rimane bella gonfia a palloncino con poco tiro residuo che ti segue senza collassare. Non appena la richiami è presente e non scappa al bordo finestra con violenza, bensì progressiva inizia a darti quello che tu gli chiedi. Rilancio immediato, solida nelle raffiche e veloce nei Turn.

Il nuovo D2 e la nuova tecnologia di costruzione la rendono molto più performante del modello precedente e il range di azione con il cambio della lunghezza dei cavi è decisamente incredibile. Con 2 misure e due barre con cavi di lunghezza differente riesci a coprire dai 12 ai 30knt per un rider di peso 70-85kg.

Insomma questo test ci ha confermato le grandi doti del kite REO 2015 e la giornata è stata divertenete.
Photo Tommaso Caldani

Riders: Alessandro Colella, Giovanni Santostefano, Stefano Gigli

Location Sabaudia (Lt)