I salti dei rider incendiano El Mèdano: Renato Casati è il King of Canarias

0
1109

Nei giorni 13 e 14 gennaio la Baia di El Médano ha ospitato la prima edizione del  King of Canarias “El Médano Challenge”, evento che ha ospitato i migliori rider provenienti da tutte le isole Canarie si sono sfidati cercando di saltare il più alto possibile. Il titolo è andato a Renato Casati che a 47 anni è riuscito a mettere tutti in riga con un salto di 16,2 metri.

Dalla collaborazione tra Sognicanarias Watersports Center, il locale Paseo24, Eleveight Kites e Core Kites è nata la prima edizione del King of Canarias “El Médano Challenge”, evento che si è disputato il 13 e 14 gennaio 2018 nella Baia di El Médano. I migliori rider provenienti da tutte le isole Canarie si sono sfidati a colpi di barra cercando di saltare il più alto possibile. Il tutto misurato dall’apparecchio Woo installato su ogni tavola dei partecipanti

Le categorie ammesse erano Open maschile, Open femminile e Junior con il fotografo Valentino Maffeis che ha immortalato al meglio l’evento in ogni sfumatura. Da segnalare anche la partecipazione alla competizione  del Pro Rider Core, Marius Hoppe, che ha quindi impreziosito ancora di più la gara  con la propria presenza.

Pubblico in visibilio nell’arena di El Médano

Un caldo sole ha baciato  lo skipper meeting del sabato mattina e la baia del Médano si è riempita di tantissimi rider che con la lycra da competizione gialla hanno colorato ulteriormente il meraviglioso scenario paesaggistico della Baia di El Medano. Il numerosissimo pubblico presente in spiaggia ha potuto assistere per tutta la giornata a infiniti lanci verso l’alto da parte di tutti gli atleti, accompagnando ogni salto con entusiastiche esternazione di ammirazione e stupore.

I 18-22 nodi di vento della giornata inaugurale hanno permesso ai primi in classifica di saltare intorno ai 15 metri per poi aumentare fino a 16,2 metri nella giornata di domenica grazie al vento più vigoroso.

 

I voli stellari di Renato Casati, redattore di Kitesoul

All fine di una gara entusiasmante il nostro direttore tecnico di Kitesoul Magazine, Renato Casati, ha vinto entrambe le giornate di gara, portando quindi a casa il ricco montepremi per il 1° Classificato e quello per il salto più alto con 16,2 metri. Al 2° posto si è classificato di misura l’altro italiano Alex Ligutti, ormai local acquisito del Medano e in 3° piazza il vero local tenerifiano Ruli Delgado.

Nella categoria femminile Open ha vinto Lorena Sachmann con 9,1 metri,  arrivata da Gran Canaria insieme a un nutrito gruppo di riders locali. In 2° posizione troviamo Tamara Padilla e in terza l’Italiana Paola Piacenza.

Ma lo spettacolo più entusiasmante e più “rassenerante” per il futuro è arrivato dalla categoria Junior. Il giovane Jeremy Burlando (rider Pro Core International) con 13.8 metri si è aggiudicato la categoria dopo una avvincente battaglia con Lorenzo Casati (12,7 metri) che fino al giorno prima era stato 1° in classifica. Rivelazione della gara il piccolo Leonardo Casati che a soli 8 anni (e dico 8 anni) chiude al 3° posto.

Un evento felice nato dalla collaborazione di scuole locali e brand

Molto ricco il montepremi finale, grazie ai due main sponsor (Eleveight Kites e Core Kites) e grazie anche alla fantastica collaborazione tra molte delle scuole e altre attività commerciali del Médano che hanno contribuito al successo dell’evento, dimostrando una piacevole sinergia e ponendo l’evento di fatto ad uno status di vero e proprio campionato Canario.

A fine febbraio è previsto un altro evento, questa volta a Gran Canaria, mentre per giugno al Mèdano siamo già all’opera per “El Médano Open Challenge” con la possibilità da parte dei riders di cimentarsi in tre discipline: Freestyle, Wave Freestyle e Big Air . Se per quella data non avete impegni… vi aspettiamo tutti al Médano. Tanto da queste parti il “ventilatore” è sempre acceso…

Umberto Caglini

a cura di David Ingiosi