IL CAMPIONATO MONDIALE MASTER E YOUTH DI KITESURF SI PREPARA AL GRAN FINALE

Le regate di oggi hanno deciso i dieci finalisti delle due flotte. Domani l’assegnazione dei titoli

0
97

Cagliari, 17 maggio 2014 – Si avvia al gran finale, rapido come i suoi protagonisti, il Campionato Mondiale Master e Youth della disciplina Formula Kite, che domani si concluderà di fronte alla spiaggia del Poetto a Cagliari con l’organizzazione dello Yacht Club Cagliari, dopo quattro giorni di regate e vento per tutti i gusti.

Dopo il maestrale registrato nella giornata iniziale, sono stati i venti dai quadranti meridionali a soffiare sui 48 kite in gara tra Master (over 35, circa i due terzi della flotta) e Youth (under 21). Anche oggi il libeccio è entrato puntuale sul campo di regata, salvo poi calare e ruotare a scirocco, comunque troppo debole per consentire il completamento del programma di gara: ognuna delle flotte in gara (Gold e Silver per i Master, più l’unica per i giovanissimi) ha corso tre regate tra le boe.

Per raccogliere tutta la brezza possibile, quasi tutti i concorrenti hanno optato per il kite più grande del loro set: 18-19 metri quadri la superficie dell’aquilone prescelto e 50 kilometri orari la velocità raggiunta, grazie alle tavole corte e leggerissime (lunghe 1,90 metri, superano di poco i 5 kilogrammi di peso).

Ma lo spettacolo si è esteso anche agli intervalli, con i kiters impegnati in bordi di riscaldamento e salti acrobatici, molto apprezzati dal pubblico di appassionati e bagnanti che – grazie al clima estivo – ha affollato sin dalla prima mattina la sesta fermata del Poetto, mentre i concorrenti preparavano le attrezzature nello stabilimento balneare militare dell’Esercito Italiano, base operativa della competizione.

Domani i dieci finalisti di ogni flotta si sfideranno nelle quattro regate della Medal race che assegnerà i titoli. L’unico italiano ancora in gara è il Grand Master (ha 47 anni) veneto, Enrico Tonon. Tra i primi dieci Youth, anche una donna, la russa Elena Kalinina. Fuori invece, per due posizioni, il cagliaritano Lucas Rey.

I concorrenti si portano dietro i punteggi ottenuti durante le sette regate Gold. Stando alle previsioni meteo, sarà una forte sciroccata ad accompagnare i candidati nelle regate decisive, che avranno inizio appena terminato lo skippers meeting, in agenda alle ore 10. Al termine delle prove, si terrà la premiazione.

Questi i dieci finalisti per flotta

MASTER

1. 1) Wilson Veloso (Brasile)

2. 2) Tomek Janiak (Polonia)

3. 3) Viktoras Seputa (Lituania)

4. 4) James Johnsen (Danimarca)

5. 5) Pedro Garijo Velasco (Spagna)

6. 6) Adam Vance (Canada)

7. 7) Enrico Tonon (Italia)

8. 8) Miguel Villar Quetglas (Spagna)

9. 9) Igor Malenko from Ukraina and

10) Ejder Ginyol from Turkey.

YOUTH

1. 1) Maxime Nocher (Francia)

2. 2) Mark Zakowski (Polonia)

3. 3) 1lorian Trittel (Spagna)

4. 4) Axell Mazzella (Francia)

5. 5) Alexander Bachev (Bulgaria)

6. 6) Ian Germoglio (Brasile)

7. 7) Theo de Ramecourt (Francia)

8. 8) Martin Dolenc (Croatia)

9. 9) Theo Sicallac (Francia)

10) Elena Kalinina (Russia)