Perone rotto per Nick Jacobsen, fuori dal King of the Air

0
212

Il kiter danese Nick Jacobsen durante una session di allenamento sulla costa di Cape Town in Sudafrica si è rotto il perone della gamba destra. Per lui niente King of the Air, una delle competizioni più importanti dell’anno dove era atteso per difendere il titolo vinto lo scorso anno.

Chissà se gli ha fatto più male il crack del perone rotto al momento dell’impatto oppure la certezza di essere fuori dalla gara più importante dell’anno. Certo è che Nick Jacobsen, da kiter estremo e fuori di testa quale è, può permettersi anche questo lusso, rompersi appena una settimana prima del King of the Air, una delle competizioni più attese e spettacolari della stagione. Tanto l’ha vinta già lo scorso anno. Oppure no. Forse è più probabile che ci teneva anche nel 2018 a essere l’eroe del cielo, l’unico vincitore di una gara che lui steso ha definito “un’arena di gladiatori”.

Nei giorni scorsi il rider danese era impegnato in una classica session di allenamento per il King of the Air a Cape Town (Sudafrica) quando durante un kiteloop qualcosa è andato storto e ha impattato forte l’acqua rompendosi il perone della gamba destra. “Eravamo a un paio di ore verso Nord lungo la costa a caccia di nuovi spot dove allenarci quando è successo l’incidente – ha raccontato Nick – ero con Graham Howes, Leandra e Darryl Partington che mi hanno portato subito in ospedale. Ho sentito parecchio dolore e passato circa cinque ore in sala operatoria”.

 

Sempre estremo e sfigato come Kevin Langeree

“Lo scorso anno l’incidente che era capitato a Kevin Langeree mi aveva ricordato di non infortunarmi poco prima di questa importante gara – ma credo di non aver seguito la regola alla lettera”, ha spiegato ancora Nick riferendosi al collega olandese Kevin Langeree che nel 2017 a pochi giorni dal King of the Air si era fratturato la caviglia atterrando un kiteloop board off in allenamento.

Dopo le cure necessarie e un periodo di riabilitazione Nick Jacobsen spera di tornare a volare quanto prima. Il perone tecnicamente è un osso che stabilizza l’anca e i muscoli della gamba. Secondo il tipo di frattura subita il kiter danese potrebbe restare fuori gioco tra le 12 e le 16 settimane. Noi di Kitesoul gli auguriamo di rimettersi comunque in forma e tornare quanto prima a scolpire il cielo con i suoi kiteloop mozzafiato.

David Ingiosi