Kite Foil Gold Cup

Oggi la gara riservata ai foil è entrata nel vivo grazie al vento termico che a Gizzeria ha soffiato a partire dalle 12:00 partendo da 10 nodi ed andando sempre ad aumentare in modo costante, fino ad arrivare ai 16/18 nodi.

I riders durante le 6 batterie hanno progressivamente cambiato i kite per adattarsi alle condizioni in costante mutazione, uscendo prima con le 15m poi con le 13m e nelle ultime batterie con i kite più piccoli, chi con un 10m e chi con un 9m.

Oggi la divisione tra gold e silver fleet ha fatto notare ancor di più la distanza tra i due gruppi ed il livello altissimo dei rider più performanti, i passaggi in boa (sopratutto quella di bolina) sono stati veramente molto combattuti, anche perché la flotta navigava quasi tutta con lo stesso passo. Già dalla prima regata si sono visti incroci mozzafiato con virate millimetriche a distanza ridottissima dalle boe, ciò nonostante il francese Maxime Nocher ha nuovamente dimostrato con fermezza di avere una marcia in più vincendo quasi tutte le prove con un ampio distacco sul resto del gruppo.

In seconda e terza posizione altri due francesi, rispettivamente Axel Mazella e Julien Kerneur, quinto il nostro Riccardo Andrea Leccese e un po’ indietro rispetto alle previsioni Simone Vannucci al tredicesimo posto.

Un vento dunque ottimale che ha quindi permesso ai riders di performare al meglio per tutta la giornata e di offrire un fantastico spettacolo al folto pubblico presente, sia durante la competizione che dopo, quando molti atleti si sono cimentati in salti e rotazioni stellari nonostante l’enorme “pinna” posta sotto i loro piedi.

I risultati ufficiali:
http://internationalkiteboarding.org/images/documents/events/2015KFGCItalyResults.pdf

La gallery della giornata: